3 Commenti

  1. Ciao Antonella, Ti voglio dire che sei veramente una persona speciale, proveniente da una famiglia speciale, e che sono onorato e orgoglioso di essere Tuo amico. Con affetto. Enzo Gaudiosi.

  2. Conosco Antonella Barletta da un po’ di anni, da quando arrivò come insegnante di Economia Aziendale presso l’Istituto “E. Corbino” di Contursi Terme, in provincia di Salerno. Ho avuto il piacere e l’onore di insegnare con lei e ho potuto apprezzarne (e, con me, gli alunni e tutti i colleghi e i lavoratori della scuola) le doti di professionalità e umanità. Il suo serio contributo, sempre concreto, utile e fattivo, è stato il tratto distintivo del suo operare nella scuola: sono convinto che tali peculiarità saranno, allo stesso modo, il tratto caratteristico del suo impegno politico. Votatela, perché Antonella sarà sicuramente un valore aggiunto e opererà, ne sono certo, per il bene della nostra terra e dei nostri figli. Ad majora, amica mia!

  3. Amici perchè ho deciso di Votare alle prossime Elezioni Regionali di Domenica 20 settembre 2020 Antonella Barletta? Ho diversi motivi e desidero condividerli sui social, in questo sito web, raccontarlo, testimoniarlo…a Voi a Te che stai leggendo…Antonella Barletta la conosco da anni, anche Voi la conoscete forse da anni e sicuramente come me riconoscete il suo Sapere, il Suo Saper Fare e il suo Saper Essere..ma non so quanti di Voi la conoscono da oltre 32 anni 🙂 quando diventò mia compagna di classe e di banco alle Scuole Medie 1°, 2° e 3° C a Colliano, oltre 32 anni di Amicizia …stasera vi dico uno dei motivi perchè #IoVotoAntonellaBarletta alle prossime elezioni Regionali della Campania perchè è “Dalla Parte della Legalità” spesso quando insieme affrontiamo questo argomento ci diciamo e condividiamo che…le regole stanno alla base del vivere quotidiano: ci accompagnano a casa, a scuola, in ufficio, in strada, nei giochi e consentono a tutti di vivere meglio e più sereni. Il rispetto delle regole della buona convivenza riguarda tutti, anche i ragazzi. È fondamentale che i giovani lo apprendano, perché solo così, un domani, potranno favorire una completa affermazione della legalità nel nostro Paese e nel Mondo. Le regole vanno rispettate nelle piccole come nelle grandi cose: rubare è certamente illegale ma anche copiare un compito, non rispettare il proprio turno di parola, farsi beffe del codice stradale, non pagare il biglietto dell’autobus, ecc. La legalità deve partire dall’impegno dei singoli cittadini nella vita di tutti i giorni #CittadiniAttivi

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*